Patate da semina
e semi reali

Agricoltori olandesi coltivano per il mercato mondiale

Le patate ci connettono. Uno dei nostri punti di forza come cooperativa è riuscire ad anticipare e soddisfare le richieste del mercato e le necessità dei nostri clienti nazionali ed internazionali.

‘Royal Quality’ dalla raccolta alla consegna

Il titolo “reale” non si riferisce solo all’altissima qualità delle nostre patate da seme, ma anche alle caratteristiche del nostro suolo, la cura durante la raccolta e la lavorazione e la flessibilità e le competenze del nostro reparto logistico.

Con varietà all’avanguardia soddisfiamo ed anticipiamo il mercato

Il terreno fertile ed il clima mite marittimo dell’Olanda sono due importanti requisiti che rendono le patate da seme di Royal ZAP da più di 100 anni di prima qualità. Nell’ultimo decennio abbiamo intrapreso lo studio e lo sviluppo di varietà di cui deteniamo il monopolio.

Visione

Prenderci cura dell’acquisto di patate da seme della migliore qualità possibile da fornire ai nostri soci e coltivatori e vendere i raccolti di quest’ultimi.

Missione

Continuare 100 anni di comprovata qualità nel campo delle patate da seme, offrendo con impegno e responsabilità ai soci ed ai coltivatori supporto prima, durante e dopo la coltivazione.

Patate da seme di alta qualità

Le eccellenti varietà di ‘Royal ZAP’ vengono coltivate e lavorate con grande cura, sempre con particolare attenzione ai desideri del cliente e dei coltivatori di tutto il mondo.
Resistenti a specifiche sfide climatiche, abbiamo una varietà per tutti.
Offriamo varietà di patate per vari scopi come consumo e patatine fritte.
Per una panoramica completa, vi invitiamo a visitare la pagina delle nostre varietà.

Informazioni su Royal ZAP

L’Associazione cooperativa di semi e coltivatori di semi Anna Pavlovna è sinonimo di artigianato da oltre un secolo.

Un’attenta selezione e le uniche condizioni climatiche garantiscono patate da seme sane.
Possiamo definirci la più antica associazione di sementi operante in modo indipendente. E dal nostro centenario, l’8 ottobre 2013, ci è stato permesso di usare la designazione “reale”.